TIRATA D'ORECCHIO

Via Rocca (4 gennaio 2017)
Oggi il 20% dei rifiuti non differenziati esposti a Tovo non è stato ritirato. Insieme al capo cantiere ho fatto un giro per verificare e sono rimasto stupito che a 3 anni dall'inizio del porta a porta alcuni concetti non siano ancora diventati d'uso comune a qualche cittadino o utente. Residuo secco non vuol dire che posso metterci quello che voglio, ma vuol dire che devo conferire TUTTO QUANTO NON DIFFERENZIO dunque niente plastica, niente carta, niente vetro, niente umido

Ebbene oggi ci sono sacchetti con pezzi di torta, bottiglie di spumante, scatole di panettone, avanzi di cibo, pezzi di pollo, vasetti di yogurt, pane raffermo, fiori marci, bicchieri .... tutto questo andrà in discarica e farà salire il conto dei rifiuti a tutti anche a quella grande maggioranza che invece si impegna e si adegua al servizio. 

Non è più tollerabile. 

Tolto l'errore che può sempre capitare (sia dell'utente, sia dell'operatore), ma comportarsi così è da STUPIDI. Perché non si fa un dispetto al sindaco o al vicino, ma lo si fa al nostro paese e soprattutto a noi stessi!! Quello che non differenziate, lo pagherete di più e tutti.

Poi ci sono zone del paese dove qualcuno crede di essere il più furbo: ha ancora tempo qualche giorno per poter far sfoggio della sua immensa cialtroneria. Col nuovo bando tutti sacchetti saranno collegati ad un nome dell'utente e, salvo errori che possono sempre capitare, i furbetti saranno automaticamente multati ad ogni conferimento errato, specie se ripetuto.

Allego alcune foto scattate mezz'ora fa: io mi sono incazzato e lo sono ancora e mi domando se, escludendo chi lo ha fatto per errore o disattenzione che sempre può capitare e non è questo il problema, chi scientificamente si comporta come cavolo vuole non prova almeno un pizzico di vergogna per come concia il proprio paese.

(Alessandro Oddo)

Commenti

Post popolari in questo blog

BENVENUTO DON ALESSIO!

IL TERREMOTO DEL 23 FEBBRAIO 1887

ELEZIONI EUROPEE 2014: COME SI VOTA