BUON 2016

BUON 2016.
Siamo giunti al termine del 2015 e mi volto  ad osservare il tempo passato da sindaco nel nostro paese nell'ultimo anno.
 
Un periodo  dove il Comune ha realizzato tante cose, alcune molto importanti e belle, altre, magari, non proprio perfette, ma, come si dice, solo chi lavora può sbagliare o commettere imperfezioni, ma l’importante è comportarsi onestamente e nell’esclusivo interesse della comunità.
 
Sono soddisfatto di quanto fatto nel 2015 perché si sono realizzate in quest’anno opere importanti per Tovo: dal potenziamento e riqualificazione dell’illuminazione pubblica, all’ampliamento del sistema di videosorveglianza, dalla riapertura completa della strada alle Trincee, alla sistemazione delle aree verdi del Poggio, alla manutenzione straordinaria della nostra palestra. Siamo riusciti, nonostante i nuovi tagli nei trasferimenti, a mantenere inalterate le tariffe dei servizi alla persona (trasporto scolastico, mensa, asilo estivo) ed a non aumentare le tasse locali.

Inoltre, da pochi giorni, si è firmato l'atto costitutivo dell'Unione dei comuni della Val Maremola insieme a Giustenice e Magliolo: una sfida per garantire ai cittadini servizi migliori e più efficienti.

Rimangono questioni ancora aperte, ma per le quali si può essere un po' ottimisti: per il nuovo asilo, stanno terminando le opere interne ed abbiamo appaltato i lavori per le aree esterne. Infatti, l'amministrazione comunale ha ottenuto dal Governo oltre 200.000,00€ per questa opera e stiamo attendendo dalla Regione il 'via libera' per iniziare questa ultima fase. 

A dicembre è stato consegnato sempre in Regione il progetto definitivo ed esecutivo per i lavori sulla Sp4 fra Bardino Vecchio e Bardino Nuovo: anche qui siamo stati dietro a questo lavoro benché di competenza provinciale, ma vitale per la nostra comunità.
 
Nel 2015 abbiamo inoltre ricordato persone e momenti che tanto hanno dato e fatto per la comunità tovese: penso all’intitolazione del piazzale al Vecchio Sferisterio ed ai tanti cittadini di Bardino Nuovo che contribuirono a realizzarlo, all’apertura, dopo decenni di abbandono, del giardino F.lli Bellagamba nel cuore del Poggio o all’intitolazione della Sala Consiliare al primo sindaco del nostro paese in occasione del settantesimo anniversario della Liberazione.
 
Anche quest’anno la cosa più bella che ho visto sono state le attività sul territorio di tutte le Associazioni e dei singoli volontari, perché ogni goccia del sudore di chi ha lavorato per la comunità è stata fondamentale a donare a tutti svago, serenità e benessere. A loro che hanno tenuto aperto il Museo Bergallo, che hanno ripulito i boschi, che sono intervenuti nelle criticità ambientali, che hanno organizzato feste e viaggi, che hanno mantenuto le aree verdi, va il mio più sincero e commosso grazie! 

Ed a tal proposito, speriamo di poter finalmente aprire l'ambulatorio infermieristico comunale dopo aver ottenuto il parere positivo dell'ASL: un traguardo importante per la nostra comunità e per tanti volontari che hanno da tempo espresso la volontà di collaborare.
 
Tutto questo mi ha convinto ancora di più che stiamo lavorando nella giusta direzione, sicuramente lungo un sentiero non privo di ostacoli ed insidie che però rendono ancora più dolce il sapore delle piccole e grandi conquiste di ogni giorno.
 
Tantissimi Auguri per un sereno e prospero 2016 a tutti i tovesi da parte mia e da tutta l’Amministrazione Comunale.

Alessandro Oddo 

Commenti

Post popolari in questo blog

BENVENUTO DON ALESSIO!

CITTADINANZA ONORARIA AL SOPRANO RENATA SCOTTO

IL TERREMOTO DEL 23 FEBBRAIO 1887