AD APRILE APRONO NUMEROSI CANTIERI PUBBLICI A TOVO SAN GIACOMO

Installazione del cantiere in via Costino
Nella prossime settimane saranno aperti una serie di cantieri che interesseranno il territorio di Tovo San Giacomo.

Lunedì sono iniziate le operazioni preliminari del cantiere che nei prossimi mesi opererà in via Costino a Bardino Vecchio: si tratta di lavori di consolidamento che interesseranno un tratto della strada di collegamento fra la SP n. 4 e la SP n. 490, in prossimità con il bivio della strada del Melogno, interessata da un movimento franoso. E’ un intervento finanziato per l'80% dalla Regione Liguria ed il resto con fondi comunali per un importo complessivo di 180.000,00 euro. I lavori prevedono la realizzazione di un nuovo tratto di muro con micropali ed i relativi tiranti di ancoraggio, una serie di opere di regimazione delle acque superficiali e la sistemazione della carreggiata. Inoltre si interverrà anche con opere di ingegneria naturalistica alla base del movimento franoso lungo la vecchia strada Bardino Vecchio/Olle.

Dopo Pasqua inizieranno i lavori in piazza Don Zunino, nel centro paese, per il consolidamento e la messa in sicurezza della parte di piazza danneggiata dallo smottamento nell'alluvione del 15 novembre scorso: si interverrà anche sulla tombinatura che attraversa la piazza stessa con il rifacimento di parte della condotta. L’importo dei lavori ammonta a circa 30.000,00 euro a carico del comune di Tovo San Giacomo. Sempre dopo il periodo pasquale inizierà anche la sistemazione della strada di collegamento fra via Oliveto e Bottassano con il ripristino degli scoli laterali e la sistemazione del selciato.

Nel frattempo stanno proseguendo i lavori di consolidamento del muro lungo il torrente Maremola in via N. Rembado (SP4) nel tratto antistante al complesso Carmelin: le palificazioni di sostegno del tratto di provinciale, resasi necessarie dopo il cedimento della base del muro nel torrente, sono eseguiti dalla Provincia di Savona con il cofinanziamento di 25.000,00 euro del Comune nell'ambito di un accordo di programma firmato dai due Enti che ha permesso un pronto intervento e la messa in sicurezza dell’importante strada di accesso nella Val Maremola.

Per quanto riguarda l’altro tratto della Strada Provinciale interessato da un vasto movimento franoso che tra l’altro desta maggiori preoccupazioni ovvero quello in via Madonna delle Grazie fra Bardino Vecchio e Bardino Nuovo, la Provincia sta ultimando il progetto preliminare che verrà approvato la prossima settimana per essere successivamente inviato in Regione per il finanziamento dell’intervento (stimato preliminarmente in circa 600.000,00 euro diviso in due lotti funzionali). Attualmente questo tratto della SP4 è sempre a senso unico alternato con il restringimento ad una sola carreggiata e la limitazione del transito ai mezzi pesanti.

Commenti

Post popolari in questo blog

BENVENUTO DON ALESSIO!

IL TERREMOTO DEL 23 FEBBRAIO 1887

CITTADINANZA ONORARIA AL SOPRANO RENATA SCOTTO